Leggendo i libri di Andrea Camilleri e poi guardando la trasposizione televisiva, siamo rimasti spesso incanti delle bellezze della Sicilia meridionale e del suo barocco. In questo articolo avremo modo di scoprire i luoghi di Montalbano, ovvero le location dei set dove è stata girata la popolarissima fiction.

Le vicende che vedono protagonista il Commissario Salvo Montalbano e il suo entourage, si svolgono in località di fantasia. Ma le scene sono state girate in alcuni dei luoghi più belli della provincia di Ragusa. Per raggiungere facilmente queste mete possiamo usufruire di un servizio Taxi Catania, offerto da NCC.it. La cittadina etnea infatti, dista solo 100 km da Ragusa.

Vediamo dunque quali sono le tappe fondamentali e quelle imperdibili di questo straordinario itinerario.

I luoghi di Montalbano: Vigata e Montelusa

La fiction presenta dei set ricorrenti, dove il Commissario vive, lavora e trascorre il suo tempo libero.

Scicli

La maggior parte delle scene sono state girate nella cittadina di Scicli. Il centro storico è uno squisito esempio di barocco siciliano, tanto da essere stata riconosciuta come Patrimonio dell’UNESCO dal 2002.

Scicli presenta diversi palazzi storici e alcuni di questi sono stati scelti come location per delle ambientazioni ricorrenti della serie televisiva ispirata ai romanzi di Andrea Camilleri.

Palazzo di Città. Realizzato nei primi anni del ‘900 in stile eclettico neorinascimentale, è oggi il Municipio di Scicli. Nella finzione vengono girate le scene esterne del Commissariato di Polizia di Vigata. Mentre, nell’ufficio dove il Sindaco di Scicli svolge abitualmente le sue funzioni, sono ambientate le scene dell’ufficio del Questore.

Palazzo Iacono. Nei suoi esterni sono state girate le scene della Questura di Montelusa, dove il Commissario si reca per consultarsi con il Questore.

Ex Camera del Lavoro. Gli ambienti di questo storico palazzo sono il set per le riprese interne del Commissariato, e dunque dove vediamo Montalbano nel suo ufficio, insieme a quello dei suoi colleghi.

Scicli

Scicli

Ragusa

Nel più antico quartiere di Ragusa, denominato Ibla, sono ambientate tutte le immagini esterne di Vigata. Si tratta di stretti vicoli che percorrono la collina sulla quale è ubicato Ibla.

Su questi vicoli si affacciano numerosi palazzi storici e chiese, architetture che in molti casi riprendono lo stile barocco.

Ad Ibla si trova anche la popolare trattoria Da Calogero, in cui il Commissario ama degustare i piatti tipici a base di pesce.

Noto

Nell’ex Convento di San Tommaso sono ambientate le scene del Carcere di Vigata.

Noto, è una cittadina conosciuta per le sue bellezze artistiche ed architettoniche. Da più parti è considerata il centro urbano più significativo del barocco siciliano.

Anche Noto, come Scicli, fa parte delle Città tardo barocche del Val di Noto, riconosciute come Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO.

Santa Croce Camerina

Nel territorio del Comune di Santa Croce Camerina, si trova Punta Secca, località marittima che nel racconto prende il nome di Marinella, in cui è ubicata la casa del Commissario.

Nella realtà la villetta dei primi del Novecento, con affaccio diretto sulla battigia, è un B&B richiestissimo da una clientela sempre più numerosa.

La spiaggia di Punta Secca è anche la location delle famose nuotate del Commissario ed è stata teatro di diverse scene in cui si sono svolte le indagini di Montalbano.

I luoghi di Montalbano: da non perdere

Oltre, alle location ricorrenti, in cui si svolge la vita quotidiana del Commissario, la serie televisiva ha deliziato il suo pubblico anche con altre località della zona, dove Salvo si è recato ad indagare.

Fornace Penna

Si tratta di un rudere di archeologia industriale, compreso nel territorio di Scicli, costruito su iniziativa del barone Guglielmo Penna, e un tempo adibito a fabbrica di laterizi. Del complesso edilizio, risalente ai primi anni del ‘900, oggi rimangono perlopiù le pareti esterne e l’alto comignolo.

Nella finzione vi sono state ambientate le scene che riguardano una tonnara abbandonata, denominata Mannara.

Castello di Donnafugata

Non distante da Ragusa si erge la sontuosa dimora nobiliare della famiglia Arezzo De Spuches. Si tratta di un edificio in stile neogotico, risalente alla fine del 800, che si estende su un’area di 7.500 mq, costruito su 3 piani e con due torri che incorniciano i lati della facciata principale.

Per la sua maestosità, e per le bellezze artistiche ed architettoniche che custodisce, il Castello è stato spesso utilizzato come location di film e serie TV. Vi hanno ambientato alcune scene dei loro film i fratelli Taviani, Matteo Garrone, Roberto Faenza, nonché Ficarra e Picone.

Nel Castello di Donnafugata sono state ambientate diverse scene del Commissario Montalbano. In particolare, alcuni scorci dell’edificio rappresentano la dimora di Balduccio Sinagra, anziano capomafia che ama scambiare qualche chiacchiera con Salvo.

Le Città tardo barocche del Val di Noto

Molti dei luoghi di Montalbano fanno parte del sito riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il sito è denominato le Città tardo barocche del Val di Noto.

Tutte queste località vennero quasi totalmente distrutte in seguito al terribile terremoto che colpì questa zona nel 1963. I centri furono poi ricostruiti seguendo il gusto tardo-barocco che oggi caratterizza l’architettura di questi luoghi.

Fanno parte delle Città tardo barocche del Val di Noto: Caltagirone, Catania, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa e Scicli.

Ragusa - Ibla

Ragusa – Ibla

Come visitare i luoghi di Montalbano

Come abbiamo detto, Ragusa dista circa 100 km da Catania, dunque è possibile raggiungere i luoghi di Montalbano in poco più di un’ora di macchina.

Per rendere il tour più agile e poter degustare anche tutte le pietanze che queste località offrono, possiamo prenotare un Taxi Catania, offerto da NCC.it.

Il noleggio con conducente, ci permette di pianificare tutto il nostro itinerario, con la possibilità di personalizzarlo e creare un tour in base alle nostre esigenze. Con il servizio NCC possiamo spostarci da una location all’altra, senza dover perdere tempo a trovare la strada giusta o avere i limiti della ZTL. Il noleggio con conducente ha infatti gli stessi pass concessi ai taxi, per cui è possibile ridurre notevolmente i tempi morti.