Tra le numerose località in cui trascorrere un fine settimana, i laghi sono sempre state delle mete molto apprezzate da un notevole pubblico di vacanzieri. Di seguito avremo modo di proporvi alcune idee e consigli, per un weekend sul Lago di Garda.

Il nostro tour alla scoperta delle peculiarità del Lago e dei suoi borghi, parte dal centro di Milano, che dista circa 1 ora e mezza dalla costa meridionale. Lo faremo tramite il servizio NCC Milano, che ci accompagnerà da casa sino alla meta da noi prevista.

Weekend sul lago di Garda

Con i suoi 370 km quadrati, il Lago di Garda (noto anche come Benaco) è il più esteso dei bacini naturali italiani. Nel suo territorio sono compresi i confini di tre regioni: Lombardia, Veneto e Trentino-Alto Adige. E’ infatti posizionato nell’alta Pianura Padana, e si estende sino all’interno delle Alpi. Sulle sue coste si affacciano 30 comuni appartenenti alle province di Brescia, Verona e Trento.

Per il particolare clima, le bellezze dei paesaggi e l’enogastronomia tipica, le località costiere del Lago erano note già ai viaggiatori del Settecento, e ancora oggi sono la meta scelta da milioni di turisti ogni anno.

Vediamo dunque, alcuni spunti per tracciare un itinerario ideale per trascorrere un weekend sul Lago di Garda.

Cosa vedere a Desenzano del Garda

La cittadina è uno dei primi centri che incontriamo arrivando da Milano. Desenzano, con i suoi circa 30mila abitanti, è la cittadina più popolosa di tutto il Lago di Garda.

Oltre alle bellezze naturalistiche, Desenzano è stato anche un centro di notevole importanza nelle diverse epoche storiche, testimoniate dai numerosi monumenti e luoghi di interesse. Tra questi ricordiamo:

  • Il Duomo di Santa Maria Maddalena. Risalente al XVI secolo, custodisce affreschi di Andrea Celesti, nonché una tela dipinta da Gian Domenico Tiepolo raffigurante l’Ultima Cena.
  • Il castello medievale. La struttura fortificata oggi è aperto al pubblico, e nella bella stagione ospita rappresentazioni di spettacoli teatrali all’aperto.
  • Il Porto vecchio. Uno dei punti più fotografati dai turisti, la cui costruzione risale ai tempi della Repubblica di Venezia.
  • La Villa romana di Desenzano del Garda. La Villa è situata nel centro storico della cittadina ed è risalente al I secolo a.C.. Il sito presenta diversi ambienti, mosaici policromi ed una sala espositiva che ospita molti dei reperti rinvenuti durante gli scavi.
  • Le spiagge. Nel territorio di Desenzano sono presenti 4 spiagge principali. Sono tutte sassose, tuttavia essendo ben attrezzate, sono dei luoghi in cui è piacevole trascorrere una pausa.
  • Le passeggiate. A Desenzano sono presenti diversi percorsi nel lungo Lago, ideali per delle passeggiate, anche romantiche.
  • Il Museo civico archeologico Giovanni Rambotti. Ospitato nel chiostro dell’ex convento di santa Maria del Carmine, raccoglie molti degli oggetti appartenuti alle popolazioni primitive del luogo. Tra le altre cose, nel Museo Rambotti è possibile ammirare il più antico aratro rinvenuto al mondo.

Insomma, tantissimi luoghi di interesse impossibili da escludere in un itinerario ideale per un weekend sul Lago di Garda.

Cosa vedere a Desenzano del Garda

Cosa vedere a Sirmione

Si tratta di una delle località più rinomate del Lago di Garda. Sirmione si estende dalla costa sud verso nord, su una penisola lunga circa 4 km. La cittadina presenta un’architettura senza tempo: elegante, con palazzi e ville molto curate, e l’arredo urbano che lascia ampio spazio alle decorazioni floreali.

A Sirmione sono presenti anche dei centri termali, noti sopratutto per i benefici dermatologici delle sue acque.

Tra i monumenti da non perdere ricordiamo il Castello scaligero, una rocca medievale circondata dalle acque del Lago.

Di particolare interesse anche le Grotte di Catullo: importante sito archeologico del periodo romano. In realtà non si tratta di una grotta (denominazione attribuita nel ‘400 a questo tipo di scavi), ma dei resti di una domus, attribuita a Catullo.

Non tutti sanno che nel fondale del Lago, non distante dalla penisola di Sirmione, si trova il sito palafitticolo Lugana Vecchia. Secondo studi effettuati sui reperti recuperati, la fondazione del sito risale all’Età del Bronzo. Molti di questo reperti si trovano al Museo Archeologico di Desenzano.

Il sito palafitticolo Lugana Vecchia è stato inserito nel 2011 nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Cosa vedere a Sirmione

Cosa vedere a Peschiera del Garda

Rimanendo nella sponda meridionale del Lago, ci spostiamo verso est dove troviamo Peschiera del Garda, cittadina che vanta 2,4 mln di presenze ogni anno. Vediamo dunque quali sono le maggiori attrazioni di questa rinomata località turistica.

  • La fortezza. Imponente opera difensiva che dal 2017 fa parte del patrimonio dell’umanità Unesco. Si trova nel centro storico di Peschiera, circondata dalle acque del lago e collegata alla terraferma da alcuni ponti. Al suo interno si trovano diversi edifici e palazzi.
  • Il Laghetto del Frassino. Un piccolo lago, di modesta profondità, ma molto importante dal punto di vista naturalistico. Nel lago è stato localizzato anche il Sito palafitticolo Frassino, risalente all’Età del Bronzo e riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.

Sempre nel territorio di Peschiera, ma stavolta nel fondale del Lago di Garda è stato localizzato il Sito palafitticolo Belvedere.

Oltre alle spiagge, ai lidi e alle passeggiate, Peschiera del Garda è nota anche per ospitare nei suoi dintorni, il parco divertimenti più grande d’Italia, Gardaland. Il parco vanta un’estensione di 445mila metri quadri e 1,35 mln di visitatori solo nel 2020. Una meta da non perdere, soprattutto se abbiamo dei bambini.

Cosa vedere a Peschiera del Garda

Weekend sul lago di Garda: visitare le isole

Come abbiamo detto il Lago di Garda presenta una estensione notevole, pertanto non potevano mancare le isole, che in questo caso sono ben 5. Tuttavia, le dimensioni sono alquanto ridotte, anche se di notevole importanza dal punto di vista religioso e storico.

  • Isola del Garda. E’ la più estesa tra le 5. Qui nel 1220 per volere di san Francesco d’Assisi venne edificato un monastero, poi soppresso nel ‘700. Oggi al posto del monastero è visibile un palazzo ottocentesco, con un’architettura in stile neogotico veneziano. L’isola è posizionata vicino alla riva occidentale del Lago e può essere raggiunta con un servizio di trasporto in partenza da diverse località (tra cui Desenzano e Sirmione).
  • Isola di San Biagio. Poco distante dall’isola maggiore, è vicinissima alla costa per cui può essere raggiunta a piedi nei periodi di secca.

Vicino alla riva orientale del Lago troviamo le altre tre isole, le cui dimensioni sono assai modeste. Si tratta dell’isola degli Olivi, l’isola del Trimelone e l’isola del Sogno. Anche quest’ultima può essere raggiunta a piedi nei periodi di secca.

Conclusioni

In questo articolo vi abbiamo fornito alcuni spunti per trascorrere un piacevole weekend sul Lago di Garda. Come abbiamo visto le località posizionate sulla costa meridionale posso essere raggiunte in circa 1 ora e mezza di auto dal centro di Milano.

Con il servizio NCC Milano possiamo avere una soluzione di trasporto personalizzata, agile ed esclusiva. Per prenotare il servizio scarica la App NCC.it oppure vai sulla Home del sito.