- Tempo di lettura 4 minuti -

La zona della Riviera Romagnola è conosciuta per la sua ospitalità senza pari, per la movida allegra in estate, per le spiagge spaziose e sabbiose ma anche per la cucina incredibilmente gustosa. In questo articolo andremo a scoprire cosa vedere in Riviera Romagnola, esplorando alcune delle località più conosciute e amate della costa ma anche addentrandoci a scoprire delle chicche dell’entroterra che meritano di essere scoperte durante una vacanza.

La riviera romagnola

La Riviera Romagnola ha un’estensione di oltre 90 km e percorre quasi la totalità della regione: più precisamente, questa zona parte dalla foce del fiume Reno fino a Gabicce Mare. Conosciuta per essere una delle zone balneari più amate d’Italia, deve il suo successo al periodo storico che va dal secondo dopoguerra fino agli anni ’80. Lo sviluppo di questa zona come punto turistico inizia da Rimini e più precisamente dallo Stabilimento Privilegiato dei Bagni Marittimi inaugurato nel 1843; al principio i bagni di mare erano una vera e propria pratica terapeutica destinata esclusivamente ad aristocrazia ed alta borghesia. Con il tempo però si è compreso quanto faccia bene anche all’umore nuotare, ed ecco che la Riviera diventa uno dei punti più amati dalle famiglie italiane che ogni anno la scelgono per l’ottimo rapporto qualità prezzo ma anche per il mare pulito e sicuro. Con splendide giornate di sole tutto l’anno, anche durante la stagione invernale, la zona costiera dell’Emilia Romagna vive tutto l’anno offrendo un calendario d’eventi fittissimo.

I borghi sul mare

La Riviera Romagnola è ricca di borghi sul mare; tantissimi i paesi e le località che spiccano per le casette colorate, il centro storico antico ma anche per le attività pensate a misura di turista. I borghi sul mare della Romagna incarnano la tradizione marinara della Regione, tra i più belli ne citiamo 5: Borgo San Giuliano, Cattolica, Cervia, Cesenatico e Comacchio.

  • Borgo San Giuliano – impossibile visitare Rimini e non addentrarsi tra i vicoli di Borgo San Giuliano. Qui una volta abitavano pescatori ed artigiani; con viuzze strette e coloratissime, street art sui muri e balconi fioriti omaggia il genio creativo di Fellini attraverso tele dipinte dei film più celebri del regista.
  • Cattolica – la curiosità su Cattolica è che è l’unico borgo marinaro della zona con una data certa di fondazione. È il 16 agosto del 1271 quando gli abitanti di Castello di Focara decidono di sottomettersi al Malatesta dando vita al nuovo insediamento sul mare chiamato appunto Cattolica. Qui è imperdibile la visita alla Rocca e al Museo della Regina.
  • Cervia – la curiosità di Cervia è quella di essere conosciuta come l’impero del Sale; qui sembra essersi insediata una delle prime comunità della costa romagnola. Il soprannome è strettamente legato all’attività produttiva e commerciale del sale. Imperdibile quindi una gita in barca per visitare le saline e al museo relativo.
  • Cesenatico – la conformazione della costa in passato era molto diversa, secondo i dai infatti il borgo di Cesenatico era occupato per gran parte dal mare. Dove oggi c’è la città sorgeva invece un piccolo borgo; per dare il via alla costruzione della località per come la conosciamo oggi c’è da attendere il 1303 quando il Comune di Cesena decide di strutturare uno sbocco sul mare e comincia quindi la costruzione di un porto fortificato con un castello. Qui imperdibile è il celebre porto canale leonardesco ma merita una visita anche il museo della Marineria.
  • Comacchio – conosciuto anche come il borgo sull’acqua, Comacchio si trova in provincia di Ferrara e si distingue per la sua origine. Caratterizzato da 13 piccole isolette unite da ponti, ha una struttura davvero originale ed era considerato uno scalo navale importante per l’Adriatico.

 

 cosa_vedere_riviera_romagnola-foto-lago

I borghi dell’entroterra

Difficile scegliere solo 5 borghi nell’entroterra della Romagna; la zona con le sue colline e una storia antica ha tantissimi paesi di origine medievale con ancora una struttura ben conservata e rocche da visitare. Tra questi però abbiamo scelto Santarcangelo di Romagna, San Leo, Mondaino, Longiano e Sant’Agata Feltria.

Banner 1
  • Santarcangelo di Romagna – è uno dei borghi più belli d’Italia e propone non solo una struttura medievale interessante ma anche scorci che sembrano voler far tornare indietro nel tempo. Visitare la Rocca Malatestiana è assolutamente un must ma meritano una tappa anche la Torre del Campanone, Porta Cervese e Piazza delle Monache.
  • San Leo – forse uno dei più noti borghi dell’entroterra romagnola è San Leo. Il suo successo è chiaramente strettamente legato alla Rocca: la fortezza di Cagliostro ancora visitabile e che oggi ospita anche mostre. Imperdibile anche la tappa al Palazzo Mediceo e una visita alla cattedrale.
  • Mondaino – al confine tra Romagna e Marche si trova Mondaino, celebre borgo conosciuto per la presenza della Rocca Malatestiana ma anche per un’esposizione di Maioliche permanente che racconta la tradizione artistica della zona.
  • Longiano – c’è chi lo chiama il balcone della Romagna e il motivo è chiaramente la sua vista: Longiano nasce su un’altura, circondato da vigne e uliveti ma vanta anche una vista suggestiva.
  • Sant’Agata Feltria – il borgo medievale di Sant’Agata Feltria sembra uscito da un libro di favole; con un castello da scoprire e la fontana della Chiocciola, attira l’attenzione anche grazie alla frazione chiamata Petrella Guidi.

cosa_vedere_riviera_romagnola-foto-scorcio

Come esplorare la Riviera Romagnola

La Riviera Romagnola si presta all’esplorazione on the road, proprio come la Riviera Ligure di Ponente. Con la propria auto, con un NCC, oppure per i più sportivi a bordo di una bici, è possibile organizzare una vacanza da sogno spaziando dal mare all’entroterra, alternando vita da spiaggia a storia e musei. Se ti abbiamo incuriosito manca solo uno step: dove dormire? Serve chiaramente un punto strategico che possa permettere grande libertà di spostamenti; per questo motivo suggeriamo Misano Adriatico che non solo è comodo per raggiungere tutti i punti segnalati nella nostra guida ma ha anche il pregio di avere prezzi estremamente convenienti. Non pensare però solo ad hotel economici, qui puoi trovare anche strutture ricettive all’avanguardia con SPA e un design luxury. Insomma, puoi spaziare selezionando il tuo hotel a Misano sfogliando il catalogo di hotel-misano.net che con un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva e i migliori prezzi ti aiuterà a trovare l’albergo dei tuoi sogni.