- Tempo di lettura 4 minuti -

Se cercate la meta perfetta per una gita fuori porta, di seguito avremo modo di scoprire cosa vedere ai Castelli Romani tra peculiarità, natura e monumenti architettonici.

Tutta la zona dei Colli Albani infatti, è caratterizzata dalla presenza di piccoli borghi, con ville e palazzi che ne testimoniano l’importanza storica e culturale. Le dolci e fertili colline presenti nel territorio, sono anche la culla di prelibate eccellenze enogastronomiche.

Di seguito avremo modo di scoprire quali sono le mete da visitare, quali specialità culinarie degustare, nonché come raggiungere i Castelli Romani. Attraverso un Taxi da Roma infatti, possiamo arrivare in meno di mezz’ora presso il Lago Albano e visitare tutti i borghi che lo circondano.

Cosa vedere ai Castelli Romani

Come abbiamo anticipato, in tutta la zona dei Colli Albani, sono presenti diversi borghi antichi, di importanza storica. Nel periodo feudale, su questo territorio, sorgevano le fortificazioni erette dalle più importanti famiglie nobili romane. Anche se nei secoli successivi diverse fortezze sono state ingentilite e trasformate in ville e palazzi residenziali, la zona ha mantenuto la denominazione di Castelli Romani.

Banner 1

Vediamo dunque, quali sono le mete imperdibili da vedere in questa zona.

Frascati e Tusculum

L’antica Via Tuscolana, tracciata dai Romani, ci conduce dal centro di Roma sino alla cittadina di Frascati. Sono circa 25 km che in auto si percorrono in breve tempo.

Tutta l’area circostante è costellata di ville patrizie di epoca romana.

Di particolare importanza il Parco Archeologico Culturale di Tuscolo, dove sono presenti le rovine dell’antica città di Tusculum, di origine pre-romana.

Vi è poi la Villa Aldobrandini, uno stupendo esempio di architettura del XVII secolo, con giardini, fontane ed una spettacolare vista su tutta la valle.

Da non perdere anche il parco monumentale di Villa Torlonia, una dimora storica risalente al 1500, di pregevole architettura e ricca di opere artistiche. Da non perdere il Teatro delle Acque, un interessante fontana con grandiosi giochi d’acqua.

Grottaferrata

Oltre alle ville e ai palazzi, in tutta la zona sono presenti anche importanti abbazie. Non distante da Frascati troviamo il borgo di Grottaferrata, piccolo centro che deve il suo nome proprio all’abbazia di Santa Maria di Grottaferrata. Un imponente monumento religioso che custodisce una delle più importanti biblioteche di manoscritti antichi, un laboratorio di restauro del libro e un museo.

Anche il territorio di Grottaferrata presenta numerose dimore storiche, molte delle quali oggi sono diventate location per eventi. Tra le principali ricordiamo:

  • Palazzo Santovetti, noto anche per la produzione di vini pregiati.
  • Villa Cavalletti, all’interno della quale è presente una necropoli preistorica tra le più importanti nella zona dei Colli Albani.
  • Villa Rossellini-Dusmet.
  • Villa Bracciano-Montalto-Grazioli, oggi sede del Park Hotel Villa Grazioli.
  • Villa Rasponi. La villa presenta numerosi affreschi interni.
  • Villa Gavotti-Gioacchini.

Lago di Albano

Il lago presenta la caratteristica forma circolare tipica dei laghi di origine vulcanica.

In tutta la zona dei Castelli Romani sono presenti importanti resti archeologici preistorici e romani. In particolare, intorno al Lago Albano troviamo numerose testimonianze di importanza storica.

Ne è un esempio il Villaggio delle Macine, un insediamento palafitticolo risalente all’età del bronzo, situato sul versante nord del Lago. Molti dei reperti recuperati durante gli scavi sono visibili nel Museo civico di Albano Laziale, cittadina situata nel versante meridionale del Lago.

Castel Gandolfo

Lungo le sponde del Lago di Albano troviamo il centro abitato di Castel Gandolfo, che per le sue peculiarità fa parte dei Borghi più belli d’Italia.

Il piccolo comune albano è noto ai più in quanto ha ospitato per secoli la residenza estiva dei papi. In particolare il Palazzo Pontificio, è stato frequentato dai pontefici, dal 1600 sino al 2016, quando Papa Francesco decise di trasformarlo in museo.

Di particolare interesse anche le Ville Pontificie, che comprendono i Giardini Pontifici o del Moro, Villa Cybo e Villa Barberini. Oltre a Palazzo Cybo, Villa Santa Caterina, Villa Torlonia e Villa Chigi.

Villa Aldobrandini

Villa Aldobrandini

Le Fraschette e il vino dei Castelli Romani

Considerata l’ottima fertilità dei terreni vulcanici, per lungo tempo le attività agricole hanno rappresentato la principale risorsa economica dei Colli Albani. Oltre alla pastorizia e alle altre coltivazioni, come quella olearia, i Castelli Romani sono noti soprattutto per la produzione vitivinicola.

Noi semo quelli
Che j’arrisponnemmo ‘n coro
é mejo er vino de li Castelli
De questa zozza società

Cantava Gabriella Ferri, a ricordare che nella città di Roma si beveva il vino dei Castelli Romani, sin dai tempi più antichi. Oggi la produzione si è ampliata e nel territorio sono presenti oltre 10 cantine sociali, e numerose aziende vitivinicole che producono vini a Denominazione di Origine Controllata. Tra le etichette più rinomate ricordiamo:

  • Vino Frascati DOC. Superiore e Novello.
  • Vino Marino DOC. Superiore e Spumante.
  • Vino Velletri. Rosso riserva e Bianco.
  • Vino Lanuvio. Colli Lanuvini e Colli Lanuvini superiore
  • Vino Castelli Romani bianco e rosso.
  • Colli Albani spumante.

Per degustare questi vini, abbinati alle prelibatezze del territorio, possiamo fermarci in una delle tante fraschette presenti nella zona.

Con il termine fraschetta, un tempo veniva indicato il locale dove era possibile bere ed acquistare del vino novello. Il nome lo si deve al tipico loggiato presente all’esterno di molti edifici, con la tettoia realizzata con delle frasche (appunto).

Ancora oggi, le fraschette sono i locali tipici (trattorie, osterie) in cui è possibile degustare le pietanze tipiche, nonché il vino dei Castelli Romani a km 0.

La cucina locale non si distingue molto dalla quella tipica e tradizionale romana. Tuttavia, tra le cose da vedere ai Castelli Romani, vi consigliamo un sosta ad Ariccia. Questa località è infatti nota per la preparazione della porchetta.

Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo

Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo

Come raggiungere i Castelli Romani da Roma

Sin qui abbiamo avuto modo di scoprire cosa vedere ai Castelli Romani, vediamo ora come arrivarci. La zona dei Colli Albani si trova a poco più di 20 km in direzione sud, rispetto alla città di Roma. Possiamo raggiungere i Castelli Romani in breve tempo, tramite un Taxi Roma, offerto da NCC.it.

Si tratta di un servizio totalmente personalizzabile, che vi permette di visitare le località dei Colli Albani, senza perdere tempo prezioso e in tutto relax.

Prenotare una gita fuori porta è molto semplice e rapido. Basta scaricare la App NCC, inserire i dati relativi e selezionare l’opzione più adatta alle nostre esigenze.